E' bello pensare che dove finiscano le mie dita debba cominciare in qualche modo una chitarra. Fabrizio De Andrè.

lunedì 31 ottobre 2011

31 ottobre 2011 - ai Bagni Bernabò e poi verso l'Umbria

 La mattina parte meravigliosamente. Una stupenda immersione nella vasca che vedete in foto a 37°C... fantastica!!! Il pavimento è tutto in marmo ed è caldo! Se non fosse per i rubinetti moderni, la luce elettrica e il tappetino sembrerebbe di aver fatto un viaggio nel tempo...


 Le panchette sono di legno, il cesto degli asciugamani aspetta nell'angolo...


 I gradini per scendere...
 

L'ingresso è accogliente, semplice e pulito


Ci sono diverse salette, con vasche più piccole e lettini per il massaggio


E una saletta relax...


Sono i Bagni Bernabò!


All'uscita il sole scalda piacevolmente, l'aria è fresce e frizzante, la vista merita.


E dopo il relax... una bella colazione è quello che ci vuole prima di ripartire!!!


Questo è il ponte del diavolo, sulla strada dai Bagni di Lucca verso Lucca, l'avevamo visto il giorno prima e avevamo in programma di fare una bella passeggiata, ma purtroppo questa mattina era chiuso per via della preparazione dello spettacolo pirotecnico previsto in serata... sigh...


L'agognata salita...


Se il paesaggio era bello dal basso figuriamoci dalla gobba più alta del ponte...


Passeggiata rimandata al prossimo anno (si spera).

Successivamente siamo andati a vedere anche  Nozzano Castello, ma purtroppo era chiuso e ci siamo limitati a fare il giro del borgo. La macchina digitale naturalmente ha poensato bene di fare sciopero e di 4 coppie di pile neanche una era carica... e pensare che le avevo caricate tutte il giorno prima di partire... argh!!!

30 ottobre 2011 - Ristorante pizzeria da Vinicio - Bagni di Lucca

Ho deciso che per ogni locale visitato faremo una recensione. Mi limiterò a constatare i fatti, lasciando le conclusioni (positive e/o negative) a chi legge

RECENSIONE:

Impatto iniziale: piacevole come colori, un po' spoglio, caldo (forno a legna all'ingresso). Il locale, oltre all'ingresso che ospita il forno a legna, la cassa, il baretto e il bancone dei salumi, si compone di altre tre salette da una 15ina di posti a sedere ciascuna. I tavoli non sono apparecchiati, ma hanno una bottiglia di vino chiusa che viene portata via dopo l'ordinazione (immagino sia fatta per invogliare a chiedere quel vino che alla carta risulta costare dai 18 ai 22 euro se non ricordo male).
Un vago odore di pesce fritto aleggia nell'aria...

Alla lettura del menù (dalla copertina marroncina) si notano i prezzi un po' "turistici". Il menù è abbastanza ristretto, non offre nesssun tipo di pesce (l'odore di fritto a cosa è dovuto quindi???), poca scelta e pochi piatti veramente tipici.

Ordiniamo: antipasto toscano (che la cameriera ci dice composto di salumi e formaggi), tagliatelle al ragù di lepre per lui, pizza ai 4 formaggi, funghi porcini e cipolle per me. Un quartino di vino e una sprite.

...

Vino: all'odore solo alcool, nessun profumo.
Antipasto: salumi abbastanza commerciali, 1 fetta di formaggio comune leggermente stagionato, nessun sapore particolare. La modica cifra di 8 euro è esagerata.
Pane: positivo, non è pane bianco, ma con altri cereali.
Pasta al ragù di lepre: pasta acquosa, profumo inesistente, quantità del condimento minimo, non apprezzabile.
Pizza: piccola (dimensione di un normale piatto piano), impasto crudo al centro, bruciato ai bordi, funghi quasi sicuramente da scatoletta, formaggio acidulo e dal sapore di "fuso"

Servizio: solo una cameriera x le tre sale, servizio lento (quasi un'ora e mezza).
Mosche durante il pasto.

Alla cassa paghiamo al pizzaiolo che si divide tra cassa e pizze senza lavarsi le mani tra un passaggio e l'altro...

...

Nota: come mai ai clienti non italiani veniva dato un menù dalla copertina azzurra? Il menù dalla copertina marroncina che abbiamo ricevuto noi aveva comunque la doppia lingua...

30 ottobre 2011 - Bagni di Lucca e Lucca Comics

 Prima tappa del viaggio di nozze, Lucca Comics, con pernottamento ai Bagni di Lucca.
Questo lo spettacolo ieri mattina appena alzati dalla finestra dell'albergo: vista mozzafiato sul Bernabò, torrente che a vedersi sembra gelido, non ho potuto sperimentare se sia veramente così... però la zona è famosa per la sua acqua termale..


L'Hotel è appena sopra il paese. Prezzi nella media, camerette piccoline, ma molto pulite, accoglienza calorosa. La colazione è il pezzo forte, ma la foto l'ho fatta questa mattina quindi la metterò nel prossimo post.


E dopo la colazione via a Lucca, per il Lucca Comics!
Appena entrati nelle mura una mostra di armi d'epoca:





E poi in giro per gli stand. Partita di Warhammer allo stand di Conan (forum tilea)



La giornata è stata divertente, ma quasi impossibile fare foto, troppa gente!



domenica 30 ottobre 2011

giovedì 27 ottobre 2011

Tra meno di 24 ore...

... Ernesto e io ci sposiamo!!!

Tra le borse da preparare, le telefonate, il meccanico che all'ultimo ha trovato qualcosa da aggiustare, gli amici, il viaggio, i parenti, la casa da lasciare in ordine, la biancheria che non asciuga, i pacchi da spacchettare, le scatole, gli appunti sparsi qui e la, le dimenticanze... noi siamo comunque stranamente molto calmi...

Devo sinceramente dire che senza l'aiuto di molte persone che ci sono state e continuano a starci vicine non so che disastro di giornata sarebbe venuta fuori, siamo partiti completamente allo sbaraglio, pensando a qualcosa di semplice, ma la vocina di Barbara, di mio fratello Andrea, di Ilaria, di Elena, di mamma, di suocera, della zia, dell'amica di... tutti... interveniva al momento giusto: "ma a questo avete pensato?... ehm, no... ok ci pensiamo noi. E quella cosa l'avete preparata? uhmmmm, ops... Non c'è problema, faccio io...

E' capitato a volte di sentirsi in una barca senza nè remi nè nessun tipo di comando... spinti da una serie di correnti vorticose di preparativi impensabili, di usanze e tradizioni da mandar giù, ma anche da sfidare, di sorprese piacevoli, di bocconi... amarognoli, di compromessi, di trattative e negoziati, ma alla fine siamo quasi arrivati.

E in tutto questo le amiche di blog riescono a farmi scendere una lacrimuccia di commozione...

Grazie Flavia e grazie Stefania!

lunedì 24 ottobre 2011

AbilMente autunno 2011

Ohh, finalmente riesco a mettermi tranquilla al pc.
Non mi sono ancora ripresa dall'ubriacatura di colori, odori, luci, persone di questa edizione di AbilMente a Vicenza. Bella bella davvero. Un sacco di espositori, peccato che sabato ci fosse veramente troppa gente e quindi mi è stato impossibile fare foto.

Innanzitutto: finalmente ho conosciuto di persona Stefania. Ci conosciamo in realtà da parecchi anni per un'altra passione comune: le spinose, i cactus, ma non eravamo mai riuscita a conoscerci di persona. Finalmente quest'anno abbiamo potuto passarci tutta la fiera in compagnia, tra chiacchiere, colori, acquisti, consigli reciproci, pareri anche discordanti, e scambi di opinioni stimolanti e di ispirazione.
Devo dire che è pericoloso fare shopping in compagnia...
Poi ho conosciuto di persona Giulia e Annapaola del forum Patchwork Caffècon cui abbiamo scambiato "gli avanzi", cioè frammenti di tanti lavoretti che possono diventare prezioso materiale per quilt scrab.

Bene cominciamo la carrellata di foto.

Inizio con i regalini: intanto il collarino di lana vinto col BlogCandy di Stefania, violetto e in tono con la mia borsa, poi un pupazzetto di neve di legno che mi ha regalato sempre Stefania per il nostro albero di natale. La spoletta gialla regalata da Aurifil per essere iscritta alle varie pagine di FB. Poi il puntaspilli da dito, la stoffina e la decorazione natalizia di Annapaola e Giulia:


Un particolare del collarino di lana e swaroski di Stefania:


Ecco gli avanzi scambiati con Annapaola e Giulia, un sacco di ritagli interessanti. Alcuni li userò sicuramente per il DearJane!


E adesso gli acquisti fatti. Finalmente ho trovato i cristalli di ghiaccio al traforo, li cercavo ma non riuscivo a trovarli da nessuna parte. A sinistra quelli presi da Contryisa, a destra altri tre presi ad un banchetto proprio all'inizio, ma di cui ho non ho preso il biglietto da visita... uffh... Belli entrambi i gruppi a mio parere. Quest'anno l'albero sarà molto più pieno.


Ecco le stoffe prese da van rooyen hobby, olandese. A sinistra "le pellicce" di animali per fare lo zooquilt, e poi altre stoffine varie. il pannellino in stile Giappo è della mamma. Prezzi nella norma, ma ottima offerta per l'acquisto di più FatQuarter. Inoltre una scelta veramente vastissima. Il sito internet che ho guardato poco fa è molto semplice, minimalista quasi, ma non si finisce mai di scorrere le stoffe disponibili. Urge visione tranquilla e meditazione profonda sulla vasta offerta (nonchè un portafoglio ben imbottito se si volesse seguire il cuore... :-D)


Queste acquistate da stoff zauber, tedesco. ottima offerta a 2€ a fatquarter, tranne 3 a motivi natalizi a poco di più. Non tantissima scelta, ma sono colori di base che servono sempre.


Queste da Merceria Montepietra, sono andata di colori base. Allo stand ho visto delle decorazioni natalizie carine, ma bocciate da lui (per lo meno nella forma, non nell'abbinamento). Ci lavorerò su!


Patchwork & Co, di Ancona, hanno la mail, ma non il sito internet. Prezzi nella norma, ma sfumature carine. In omaggio un puntaspilli da dito ottenuto da un tappo di bottiglia d'acqua... carino, da copiare!


Poi ho preso la seconda ventosa



e le forbicine a pinzetta verticale per "scucire" gli errori senza rovinare la stoffa!!!


E adesso arriviamo al dramma... per colpa di Stefania... ahahahahahaha!!!
ecco lana, bellissima e morbida per fare non so che lavoretti, non so se a telaio, non so se ai ferri o a uncinetto... boh... devo ancora decidere. mi piacevano le sfumature, delicate, forse anche un po' spente, ma fanno un effetto molto calmo: bianco crema, rosa di diverse tonalità, lillà, fuxia leggero, violetto, blu, verde acqua, petrolio, azzurro, azzurro pastello. Devo pensarci bene, perchè vorrei utilizzarla per un bel progetto, magari una copertina granny come suggerito da Stefania, chissà quanta lana ci vuole... vado già nel panico perchè non so neanche che uncinetto devo usare... argh... mi son dimenticata di chiederglielo!!! Stefania?!?!?!?!? Help me!!!



Cambiando argomento (ma neanche poi tanto), ecco gli ultimi Siggy arrivati:

N°81 Stefania da Viterbo


n°82 Petra dalla Germania


Appena torno dal viaggio di nozze tra le mille cose da fare c'è anche riprendere lo scambio con un po' più di vivacità, sto andando a rilento da un po' di mesi ma vorrei scambiare abbastanza Siggy da farmi il quiltone matrimoniale entro la fine dell'anno prossimo... ci spero almeno...

mamma mia che tema... e non ho raccontanto neanche la metà delle cose che vorrei dire!!!

venerdì 14 ottobre 2011

Cannelloni ricotta e spinaci

Questo pomeriggio mega teglia di cannelloni ricotta e spinaci doppio strato!


Ed ecco la teglia pronta fumante!


Slurp!

mercoledì 12 ottobre 2011

My new bag - La mia nuova borsa

tempo fa avevo fotografato una parata di jeans in attesa di venir trasformati in borse:


L'altro giorno presa da un raptus creativo ho preso le forbici, ho tirato fuori il borsone dei Jean in attesa, aghi, fili, bottoni, cerniere, tessuti vari e mi sono messa alla macchina da cucire.

Ecco ciò che è venuto fuori da un jeans Moschino preso al mercatino dell'usato:


Il retro. ho staccato l'etichetta della marca da dentro il pantalone e l'ho riattaccato fuori, altrimenti sarebbe andato perso.:


L'interno l'ho fatto con una striscia di tessuto lillà che avevo in giro, credo venga dalle borsate di strisce a peso che prendo dalle mie spacciatrici di fiducia per pochi eurini (sono scarti per loro, ma preziosi per me).
Ah, la fodera alla fine l'ho cucita a mano vista la difficoltà incontrata l'altra volta per la borsa di tutti i giorni...


 Ho visto che si usa molto etichettare le proprie opere così ho preso un frammento di sbieco lillà del pacchetto di stoffe di casacenina e con il pennarellino che uso per i Siggy (indelebile e resistente ai lavaggi) ho fatto la mia etichetta veramente fatta a mano:


Che ne pensate? Io ne sono molto contenta. In realtà questa borsa doveva essere un regalo, ma mentre ci lavoravo mi è piaciuta così tanto che me la terrò. Ne farò altre...


Passando dalla zona del mercato in un giorno senza mercato non ho potuto fare a meno di fermarmi alla merceria che ha i fine stock di americane a buonissimo prezzo, la scusa era che mi servivano le cerniere per fare le altre borse:


La signora poi è stata davvero gentile, e mi ha fatto un regalino, nastri in raso sintetico di fine pezza e un pezzo di pizzo blu che magari userò proprio in un'altra borsa...


buonanotte!

domenica 9 ottobre 2011

Night butterflies for Siggy

 Ecco le farfalle ricamate nelle ultime due notti di turno al lavoro per tenermi bella sveglia:


Ed ecco buona parte dei Siggy ricevuti fino ad ora con un'idea delle sfumature, è da studiare molto bene, anche perchè sono a poco meno di metà scambi per raggiungere il numero per un quilt matrimoniale. penso che unirò 14x14 Siggy



Blog Candy di Le cose di Mys@

Ecco il logo del Blog Candy di Stefania!!!



Siggy received

n°80 - Evelyn dalla germania