E' bello pensare che dove finiscano le mie dita debba cominciare in qualche modo una chitarra. Fabrizio De Andrè.

martedì 16 luglio 2013

La mia prima piccola esposizione

Sabato e domenica passati a Castello Cabiaglio (VA), dove abitano i miei genitori, c'era la manifestazione Corti Aperte.
Anche i miei per la prima volta hanno potuto aprire la loro corte, in via non ufficiale, poichè hanno finito il grosso dei lavori nella taverna, e vista l'ambientazione un po' storica e artistica della manifestazione, per arredare hanno messo in esposizione i miei lavori di Patchwork e cucito, alcune lampade che faceva mia mamma quando aveva il laboratorio e i cuscini della mia nonna.
Purtroppo io lavoravo, quindi non ho potuto essere presente e fare le foto direttamente, ecco comunque la mia piccola esposizione di lavori:

Due borse da spiaggia stile afro, quella rossa è piaciuta tanto ad una signora che l'ha voluta!

 

Borse miste su Quilt

 

Sulla sedia a dondolo i cuscini di mia nonna a LogCabin e i miei primi cuscini patchwork, credo di averli fatti una ventina di anni fa, e la cosa mi fa spavento. Non conoscevo le tecniche patchwork e dopo aver cucito dritto contro dritto, schiacciavo il tessuto con l'unghia come mi aveva insegnato la nonna e poi bacchettavo al diritto...


Il tavolone, con il Nekonečná Deka, le lampade della mia mamma, gli altri quilt.


La porta di ingresso che da su una viuzza di acciottolato:

 


3 commenti:

  1. Ma che bella iniziativa e che bello poter esporre dei lavori così belli.
    Bravissima
    Graziella

    RispondiElimina
  2. Congratulazioni! Tutti lavori molto belli!

    RispondiElimina